COVID-19: AUTORIZZAZIONI PIÙ RAPIDE PER I VACCINI ADATTATI ALLE VARIANTI

Spread the love
I membri dello staff medico preparano i vaccini per i pazienti presso un centro di vaccinazione Covid-19, situato presso il centro congressi di Nizza, il 13 marzo 2021 (Ph. Valery HACHE / AFP photo courtesy press office)

A metà marzo, per la precisione il 15 marzo, i deputati europei hanno discusso alcuni esperti sull’efficacia dei vaccini contro le mutazioni del virus COVID-19. Rappresentanti dell’Agenzia europea per i medicinali (EMA), del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) e dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) hanno aggiornato i deputati sullo stato di avanzamento delle varianti COVID-19 esistenti, condividendo informazioni sull’efficacia dei vaccini autorizzati anche per combattere quest’ultime. Considerando che il tasso di vaccinazione in tutta l’UE è inferiore al previsto e tenuto conto della mancanza di dati disponibili sull’efficacia dei vaccini somministrati, alcuni Stati membri hanno ammesso di avere una capacità scarsa o nulla di analisi campioni di virus (“sequenziamento genomico”), asserendo di fatto che la diffusione delle varianti e il loro impatto non possono essere adeguatamente monitorati. C’è anche chi ha interrogato gli esperti sul processo di autorizzazione per i vaccini aggiornati, sul ruolo dei certificati di vaccinazione e sulla sicurezza e sugli effetti collaterali dei vaccini esistenti.

Durante l’incontro, il vicedirettore generale per la salute della Commissione, Pierre Delsaux ha presentato la comunicazione della Commissione sull’incubatore HERA , un progetto progettato per monitorare varianti, scambiare dati e cooperare all’adattamento dei vaccini. E la Commissione ha proposto di modificare l’attuale procedura di regolamentazione per consentire l’approvazione più rapida dei vaccini COVID-19 adattati a nuove varianti.

Nel video Pascal CANFIN (RE, FR), presidente di ENVI, parla del processo di autorizzazione più rapido per i vaccini aggiornati e sul ruolo dei certificati di vaccinazione

La Commissione stringe i tempi

Il 24 marzo la Commissione ha introdotto una misura per accelerare l’autorizzazione dei vaccini COVID-19 adattati alle nuove varianti del Covid 19 e giovedì prossimo i deputati discuteranno e daranno il via libera a una nuova procedura per facilitare e accelerare l’approvazione a livello dell’UE dei nuovi vaccini. I membri della commissione per l’ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare (ENVI) terranno uno scambio di opinioni su un atto delegato della Commissione che prevede una procedura di autorizzazione semplificata per i vaccini COVID-19 che hanno già ricevuto l’autorizzazione dell’UE, ma che sono in fase di adattamento per essere efficaci contro le varianti del virus.

Dove : Parlamento europeo a Bruxelles, sala József Antall 4Q2 e videoconferenza

Puoi guardare il dibattito in diretta qui .

Poi venerdì mattina, 16 aprile, la commissione ENVI voterà anche una raccomandazione per dare il via libera in anticipo alla proposta, dichiarando di non sollevare obiezioni di alcun genere al fine di accelerarne l’introduzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: