VIDEO DI TRE MINUTI SU TIK TOK, TRIPLICANO I CLICK E LA VOGLIA DI PROTAGONISMO

Spread the love

di Patrizia Vassallo

Per ora è in via sperimentale, ma la novità di Tik Tok, la piattaforma Social prediletta dalla generazione Z e dai Millennials, che ha già generato milioni di click, è quella di permettere ai ‘Tik Tok addicted’ la possibilità di caricare video più lunghi, fino a una durata massima di 3 minuti e non più uno. Così i fan della nota piattaforma potranno dare maggiore sfogo alla loro fantasia. Magari riuscendo a classificarsi nella lista di coloro che hanno realizzato i migliori video, come quella pubblicata lo scorso 2 dicembre su Tik Tok con ‘I 100 migliori video americani” che hanno fatto il pieno di like. Quelli più originali, quelli che hanno fatto tendenza durante il 2020, insomma quelli più virali e che ci hanno strappato qualche sorriso anche nei momenti in cui la pandemia ce li aveva tolti proprio tutti.

E per fortuna che su Tik Tok alla fine c’è chi è riuscito a sdrammatizzare ispirando milioni di utenti. Come per esempio Caitlin Reilly, una delle TikTokuber più apprezzate per un video nel quale durante la quarantena ha preso in giro i fastidiosi colleghi su Zoom. Come anche il rapper Curtis Roach, che ha creato un inno per i giorni infiniti a casa con la sua canzone e il suo meme “Bored in the House”.

Il secondo video più popolare è stato quello di Nathan Apodaca, un uomo dell’Indaho, che ha raggiunto la fama dopo aver cantato con disinvoltura e freddezza “Dreams” di Fleetwod Mac mentre faceva skateboard su un’autostrada. Pericolossissimo da non fare. Ma si sa che a volte sui Social questo tipo di performance vengono apprezzate perché spesso i ragazzi scambiano l’incoscienza per temerarietà.

E poi che dire di Bella Poarch, che vanta 45 milioni di follower, e che ha creato un video dove riusciva a sincronizzare il movimento di testa e labbra.

Tutti video che potrebbe fare chiunque, sia per la facilità con cui si possono girare e caricare, e poi anche perché fondamentalmente non è necessario essere particolarmente bravi ed eccellere in qualcosa per cimentarsi in una performance. Che può trasformarsi in una ‘challenge’ che a catena può in pochissimo tempo coinvolgere tutti attraversando il cosmo con un semplice click. Ma la Tik Tok mania’ non ha catturato solo la voglia di protagonismo dei più giovani, ma anche quella di mamme, papà, nonni, anche loro scatenatissimi su questo Social, pur di fare guadagnare qualche like in più a figli e nipoti, con la loro complicità, trasformando questa piattaforma in una sorta di mega Grande Fratello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: