‘WILLI THE CAT’

Spread the love

La FONDAZIONE ANTONIO DALLE NOGARE 

presenta


WILLI THE CAT

Opere degli studenti della Libera Università di Bolzano

a cura di
Massimo BartoliniLuca Trevisani 

13.11.20 – 06.02.21

DIGITAL OPENING – 13.11.20, 7PM
Clicca qui per partecipare all’inaugurazione digitale della mostra, che si terrà venerdì 13 novembre 2020 a partire dalle ore 19.00. 

Opere di Allora & Calzadilla, Vincenzo Agnetti, Annika Althoff, Carl Andre, Charles Atlas, Filippo Contatore, Sara Cortesi, Chiara Duchi, Adriana Ghimp, Dan Graham, Jonas Kolecki, Richard Long, Gordon Matta-Clark, Lilian Polosek, Irene Rainer, Gregor Schneider, Andreas Slominski, Michael Ungerer, Italo Zuffi

IT A partire dal 13 novembre 2020 fino al 6 febbraio 2021 la Fondazione Antonio Dalle Nogare ospiterà la mostra dal titolo “WILLI the Cat” con opere degli studenti della Facoltà di Design e Arti della Libera Università di Bolzano. La mostra è curata da Massimo Bartolini e Luca Trevisani

WILLI è un ambiente sensoriale, un’esperienza spaziale e percettiva che abbraccia alcune opere degli studenti della Libera Università di Bolzano con altre della collezione privata di Antonio Dalle Nogare, intrecciandole in un sentire subliminale.

La mostra che esplora alcune delle possibili relazioni che intercorrono tra gli umani e gli animali, tra l’uomo e gli edifici, gli esseri viventi e i luoghi, la vita e il regno degli oggetti.

Dalla psicologia alla politica, dalle voci sentite dagli schizofrenici alla rimozione dell’animale che è in noi, dall’esterno che preme sulle porte, ai “barbari” ai nomadi e ai migranti, WILLI è una piattaforma che si sviluppa ampliando i sapori dell’idea di soglia, di rifugio e dimora, passando da uno stato percettivo all’altro.

L’architettura plasma la nostra coscienza senza che l’avvertiamo, lo spazio ci comanda con imperativi sottili, ma i gatti sono flemmatici, e ci insegnano a ripudiare i limiti con eleganza.

Una collaborazione con la facoltà di Design e Arti della Liberà Università di Bolzano con il gentile sostegno della Provincia Autonoma di Bolzano e del Comune di Bolzano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: